Renzo Zanetti è un artista che, attraverso il disegno e la pittura, ha dato forma ai suoi interessi principali che sono la natura e le scienze naturali, la paleontologia, l´evoluzione e la storia della vita sulla Terra.
Fin da ragazzo, è attratto dal fascino della natura che lo circonda nella campagna in cui vive e trascorre molto tempo a schizzare disegni eseguiti dal vero. Durante la prosecuzione degli studi, a metà degli anni ´60, arriva a Venezia dove frequenta il Liceo artistico. Alle Gallerie dell´Accademia, scopre, rimanendone affascinato, i grandi capolavori della pittura veneziana. Inoltre, in controtendenza con le ricerche artistiche di quegli anni, è attirato dalla grande pittura di paesaggio dei Maestri del passato.
In questa città può approfondire la conoscenza della paleontologia con frequenti visite alle raccolte di fossili al Museo di Storia Naturale e alla sua biblioteca. Partendo dall ´osservazione delle collezioni scientifiche di cui il museo è ricco, si dedica alla realizzazione di disegni a carattere paleontologico, una passione che diventa il motivo conduttore di gran parte della sua attività. Per seguire la sua predilezione per il disegno scientifico, si iscrive alla Scuola Superiore di Disegno Anatomo-Chirurgico di Bologna.
A partire dagli anni ´80, inizia una collaborazione con il Centro Studi e Ricerche Ligabue di Venezia, producendo diversi dipinti a soggetto preistorico ed archeologico, che servono a ´ ´documentare ´ ´ le scoperte avvenute durante alcune spedizioni scientifiche, organizzate dal Centro, in Mongolia, in Sud America e in Australia. Queste opere vengono pubblicate sulla rivista Ligabue Magazine e su libri editi dall´editore Erizzo di Venezia.
Il principio guida costante della sua ricerca artistica è che una corretta rappresentazione degli animali preistorici estinti debba essere basata sulla conoscenza dei fossili e sui risultati delle osservazioni scientifiche condotte dai paleontologi che li hanno studiati. Solo così è possibile creare una accurata ricostruzione sia dell´anatomia degli antichi animali sia dell´ambiente nel quale sono vissuti. In base a queste idee, Renzo Zanetti realizza sempre nuovi disegni e dipinti, alcuni dei quali vengono esposti in mostre a carattere scientifico e divulgativo. Altre opere vanno ad illustrare articoli scientifici sulle pubblicazioni di importanti case editrici tra cui Rizzoli, Mondadori, Gruner und Jahr (Focus), Zanichelli.
Negli ultimi anni, inoltre, ha curato la progettazione di musei e di centri visita, realizzando tavole con disegni scientifici e naturalistici, ma soprattutto diorami con fondali dipinti e modelli tridimensionali di fauna e flora. In particolare, nel Museo dei Fossili di Roncà, in provincia di Verona, la produzione di modelli tridimensionali, partendo dai fossili, è stato un ulteriore modo per dare vita a suggestioni ancora più realistiche di un mondo lontanissimo, come il modello a grandezza naturale del sirenide preistorico Prototherium in ambiente marino e il bassorilievo del coccodrillo Megadontosuchus.