Dopo anni di fotografia pura, Marco Lombardo ha sviluppato una nuova tecnica, mista, in cui la fotografia si relaziona all´universo pittorico. Grazie a questo procedimento di sua invenzione, che va ´´oltre´´l´idea tradizionale di fotografia, Lombardo ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui:
- finalista al premio REZARTE 2013
- secondo classificato al premio CATS 2013 ARTE PADOVA
- vincitore premio "Man Ray" Premioilsegno 2013
- vincitore premio fotografico "In festa" Ozzano Emilia 2011

Un´importanza particolare assume, nella poetica dei Lombardo, l ´idea del viaggio. La serie di foto raccolte sotto il titolo ´ ´Il viaggio di Colombo ´ ´sottolinea questa predilezione. Come spiega l ´artista stesso:
´´Vorrei dire a chi si soffermerà ad osservare una mia foto che il viaggio é "sempre". Ogni immagine ed istante del nostro giorno costruiscono il viaggio, un luogo (per me non esistono luoghi "brutti"), un gesto, un particolare che sembra essere li per caso, una condizione atmosferica, un edificio, un incontro. Ogni evento del quotidiano é un ponte verso l´immaginario. Sta a noi vedere quel ponte e, magari, percorrerlo. I luoghi che compongono questo viaggio sono ovunque, dietro casa, sulla strada per raggiungere un parente, per andare al lavoro. Non é un viaggio che faccio per documentare. Il viaggio é per trovare "il ponte".