Originaria di Katowice, in Polonia, Kasia ha coltivato la sua passione per la fotografia in parallelo ad una lunga esperienza di grafica e art director.
Attraverso lo sguardo leggero e poetico dell ´artista, Bologna si sveste della sua foggia familiare e rassicurante per popolarsi di fantasmi seducenti e inconsueti.
La città si trasforma così come un esotismo atemporale contagia e trasfigura luoghi e persone, rendendo irriconoscibili ambienti, individui, situazioni. L ´obiettivo di Kasia coglie gli attimi irripetibili, immortalandoli con garbata ironia. MCR